ASN - Amici Scala N
martedì 11 dic 2018 - Associazione Nazionale Amici Scala N
Norme per plastici modulari ASN

ASN-FIMF Norme Italiane di Modellismo Ferroviario - Diorami modulari in Scala N ( Scarica il file in pdf ~1.12Mb)
introduzione pannelli rettilinei pannelli curvi interconnessione meccanica schema elettrico generale
interconnessione elettrica pannelli di piena linea pannelli con sezioni di blocco note esplicative


6. INTERCONNESSIONE ELETTRICA


6.1. Connessione fra pannelli adiacenti
6.2. Connessione verso il quadro di alimentazione


1. Connessione fra pannelli adiacenti
Tutti i pannelli, sia di piena linea, sia di sezione, presentano la stessa interfaccia elettrica alle testate.

Come collegamento, si usa una condotta a 15 poli, che percorre tutto l'impianto, passando da pannello in pannello. I segnali in essa presenti possono essere utilizzati all'interno del pannello stesso, oppure soltanto trasferiti dal pannello precedente a quello successivo.

Alle due estremità del pannello la condotta termina con un connettore femmina, fissato sulla faccia interna della testata, in basso al centro, indicativamente nella posizione mostrata in fig. 1.
Fig. 6.1 - Connessione elettrica sulla testata



Fig. 6.2 - Connessione elettrica tra due pannelli

Un cordone volante a 15 fili, lungo circa 25 centimetri e munito di due spine maschio, permette di realizzare la connessione elettrica fra i due pannelli adiacenti, già solidali meccanicamente, come viene mostrato in fig. 2.

Ciascun pannello deve avere quindi in dotazione anche un esemplare del succitato cavetto con spine maschio-maschio.



I connettori sono del tipo Cannon a 15 poli (fig. 3); in impianti di grandi dimensioni, dove l'intensità della corrente su alcuni fili della condotta può superare i 3 - 4 Ampère, è quindi consigliabile utilizzare più di un pannello di alimentazione.
Fig. 6.3 - Disposizione dei contatti numerati sul connettore femmina

I contatti dei connettori (cfr. fig. 3) hanno il seguente significato:
Pin FILA SUPERIORE Pin FILA INFERIORE
1 Trazione rotaia interna del binario esterno (positivo). 9 Positivo della tensione di servizio e di blocco automatico.
2 Continuità elettrica rotaia interna del binario esterno. 10 Negativo della tensione di servizio e di blocco automatico.
3 Trazione rotaia esterna del binario esterno (negativo). 11 Impulso positivo di sezione libera sul binario esterno (segnale verde).
4 Trazione rotaia esterna del binario interno (positivo). 12 Impulso positivo di sezione libera sul binario interno (segnale verde).
5 Continuità elettrica rotaia esterna del binario interno. 13 Non utilizzato.
6 Trazione rotaia interna del binario interno (negativo). 14 Non utilizzato.
7 Trazione rotaia esterna del terzo binario. 15 Non utilizzato.
8 Trazione rotaia interna del terzo binario.    

(a inizio norma)

2. Connessione verso il quadro di alimentazione.
I pannelli di alimentazione possono essere anch'essi di piena linea o di blocco: si distinguono da questi solo in quanto presentano un'ulteriore interfaccia elettrica verso il quadro centrale che alimenta l'impianto.

L'interfaccia elettrica è costituita da una morsettiera a vite (per es. tipo Mammut) a 8 contatti, situata in un punto qualsiasi presso la faccia interna al di sotto del pannello.

Gli otto contatti, identificati in fig. 4 con le lettere da A ad H, corrispondono a quelli del quadro di alimentazione (cfr. norma Schema elettrico generale, fig. 1) e sono elettricamente collegati rispettivamente ai fili 1 e 3 (binario esterno), 4 e 6 (binario interno), 7 e 8 (terzo binario), 9 e 10 (tensione di servizio e di blocco) della condotta a 15 poli.
(a inizio norma)



Fig. 6.4 - Connessioni verso il quadro di alimentazione